L'hôtel de Sautet à Chambéry
Hôtel de Sautet - 6, rue Métropole
73000 Chambéry - Tél : 06 16 83 16 64
Salon de l'hôtel de Sautet
Chambre d'Hôtes en Ville - Gîtes de France - Chambéry - Savoie
Version française de l'hôtel de Sautet
Version anglaise de l'hôtel de Sautet
Version italienne de l'hôtel de Sautet
Google+

Jean-Jacques Rousseau

« Ici commence le court bonheur de ma vie »
(Qui ha inizio la breve felicità della mia esistenza) Confessioni, libro VI

Jean-Jacques Rousseau risiede nel vallone delle Charmettes con Madame de Warens dal 1736 al 1742. Egli redige, nei libri V e VI delle Confessioni e nella 10ma Passeggiata delle Fantasticherie del passeggiatore solitario, una descrizione di questo luogo eletto nel quale costituisce il suo «magazzino d’idee» scoprendo la felicità e la natura.
Fin dall’epoca della rivoluzione, la sua dimora si trasforma in luogo di pellegrinaggio per visitatori di tutto il mondo e per numerose celebrità (George Sand e Lamartine raccontano commossi la loro visita). La residenza,
omologata monumento storico nel 1905, è da allora proprietà della Città di Chambéry, la città dove, secondo Rousseau, «si assapora il piacere di vivere».
La dimora ed il suo giardino botanico sono divenuti un sito naturale protetto.
Questa casa, nella quale è stata forgiata la personalità dell’uno dei maggiori scrittori di lingua francese, costituisce una testimonianza della risonanza che Rousseau ha avuto, come filosofo, sull’evoluzione del pensiero universale : la natura, il romanticismo, l'educazione, la felicità, l’illuminismo, la libertà e l'uguaglianza.

hotel rousseau
Chambre d'Hôtes en Ville - Gîtes de France - Chambéry - Savoie